.
(...) vecchia (e stanca) bio contadina part time,
considero il blog una finestra come le altre che ho in casa e,
per chi guarda da fuori, una stanza al pari di un'altra.
bella o brutta che sia,
mi soddisfa e tanto mi basta.

lunedì 3 giugno 2013

follie incatenate



ma quanto si sarà divertito tarantino a fare questo film?
veramente spassoso, incredibile, anomalo, perfetto, commovente da quanto è fatto bene.
un omaggio ai capolavori italiani del genere con un tocco, anzi un pestone, e più di un pugno nello stomaco di quelli che ti rifila sempre questo regista e che fanno malissimo anche se te li aspetti.
a condimento della visione di questo indubbio capolavoro che sono certa piace anche a chi detesta il genere, mi son letta 'follia' di patrick mcgrath.
un viaggetto in tre giorni intorno alla pazzia e agli effetti che può produrre.
l'ennesima constatazione di quanto i confini siano labili e di quanto possa ammaliare l'atrocità.
come se la bellezza mancasse del senso morale e giocasse a rivelare il suo splendore anche nel raccapriccio che suscitano i delitti e le ingiustizie.

10 commenti:

  1. sospettavo che ti sarebbe piaciuto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Christoph Waltz in questo film rappresenta esattamente quel prototipo di cui si diceva.
      quel simile distante che mi piace sapere che esista:)
      ps tra l'altro grazie a te che mi hai segnalato quel sito delle meraviglie in cui mi rifugio di tanto in tanto:)

      Elimina
    2. uh il sito delle meraviglie (click)

      :P

      Elimina
    3. ma se c'è l'antidoto non vale!

      Elimina
    4. tetris dai un'occhiata a questo non so perchè ma secondo me è un catastrofismo che ti piace :P

      Elimina
    5. ho visto che è una 'roba' lunga, ora è un po' tardi, ma domani me lo vedo, ché ho già capito che mi piace!!!
      tra l'altro è in tema con la giornata che sta per iniziare.
      un ottimo modo per pensare all'ambiente e risolvere il problema in coerenza con il fatto di non porsi il problema:)

      Elimina
  2. E' uno dei film più apprezzati negli ultimi anni dal mio compagno. Ogni tanto tira fuori una battuta... io invece non l'ho visto. E probabilmente non lo vedrò!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ti capisco, ma a differenza di altri suoi film, qui il suo 'gusto' per il sangue è giustificato dal soggetto della trama.
      schiavismo d'altri tempi, ma reso, ti assicuro, attraverso 'strategie' che fanno pensare che assomiglino molto anche all'oggi...

      Elimina
  3. L'estinzione dell'homo sapiens sapiens ( si fà per dire ) è sempre più probabile. Quanti contenuti lasciamo però agli archeologi galattici che magari passeranno a studiarci tra un viaggio e l'altro......!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. certo, basta scavare sotto l'immondizia!

      Elimina